Scegli la tua Cult City e inizia la tua visita

Bergamo
Prima città
Seconda città
Terza città
Quarta città
Quinta città
Sesta città
Decima città
Ottava città
Settima città

Mostarda: tra Mantova e Cremona ognuno ha la sua ricetta

 

Come i dialetti sono capaci di influenzarsi tra loro, così esistono piatti della tradizione che abbracciano diversi territori e che si evolvono con essi. La mostarda, tra Cremona e Mantova, racconta una tradizione comune con infinite declinazioni locali. L’esplorazione delle sue evoluzioni è un’avventura che regala al palato il fascino delle piccole sfumature che, insieme, creano una identità antica centinaia di anni.

 

Il nostro viaggio alla scoperta della mostarda inizia a Cremona: all’ombra del Torrazzo, questa piccante preparazione a base di frutta era già nel 1600 una compagna fissa del torrone, in tavola, oppure di bolliti e arrosti. A Cicognolo, l’Azienda Luccini produce una mostarda fedele alla tradizione, mettendo in una salamoia fatta di acqua, zucchero e senape pezzi di frutta o frutti interi come ciliege, pere, mele, mandarini, fichi, albicocche, pesche. Nelle preparazioni della famiglia Luccini, la tradizione si evolve consentendoci di gustare mostarde di cedro, di more, di melone e regalando molti altri infiniti piaceri.

 

Ci spostiamo a Viadana, terra di confine dove la mostarda si rivela al palato nello stile mantovano: qui gustiamo le preparazioni dell’Azienda Corte Donda, in pezzi o fettine sottili di frutta e verdura rigorosamente tagliata a mano, candite e conservate in uno sciroppo trasparente, denso, dolce e aromatizzato con olio essenziale di senape. Salumi, bolliti e formaggi sono i compagni ideali.

 

A Marcaria invece, presso l’Agriturismo Senga, mele, zucca, mele cotogne, cipolle, prugne e pomodori ci regalano un assaggio della mostarda mantovana preparata oggi come molti secoli fa. Immancabile, nella nostra tappa, un assaggio di mostarda di pere al caffè.

 

Ci addentriamo ulteriormente nel territorio mantovano per raggiungere Bagnolo S. Vito e i deliziosi prodotti de Le Tamerici, dove ritroviamo tutti i grandi classici della tradizione: ciliege, mandarini, cedro, zucca, melone, fichi, mele, mele cotogne, prugne, mele campanine. Gustiamo anche una selezione di mostarde a base di frutta biologica: qui la natura rivela al palato tutta la bontà della preparazione più semplice, tradizionale e genuina. 

TI POTREBBERO PIACERE ANCHE...

Cremona e Mantova / Birra Fior di Loto

Cosa ha a che fare il fiore di loto, splendido fiore orientale, con la città di Mantova? Il legame, per chi già ha visitato il territorio mantovano, non sorprende: i laghi… 

Scopri di più
Cremona e Mantova / Il mercato contadino di Mantova

Il racconto gastronomico di un territorio ha inizio dalla terra che…

Scopri di più
Cremona e Mantova / La Zucca

Mantova è un arcobaleno di colori: è l’azzurro dei suoi laghi, il verde delle…

Scopri di più

SAPORE/ Organizza il tuo viaggio

Sapore/ Marchesi
Viaggio tra Arte e Gusto con Gualtiero Marchesi #inLombardia

Sapore/ Magazine
Alla scoperta di itinerari, sapori, chef e territori #inLombardia

Sapore/ Eventi
Festival del gusto, rassegne, eventi, sagre

Questo sito utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza sul nostro sito. Se desideri saperne di più clicca qui.
Se chiudi questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookie.
X