Scegli la tua Cult City e inizia la tua visita

Bergamo
Prima città
Seconda città
Terza città
Quarta città
Quinta città
Sesta città
Decima città
Ottava città
Settima città
GUSTA IL LAGO DI GARDA CON RICCARDO CAMANINI

Riccardo Camanini, nato nel 1973 a Lovere, è considerato uno tra gli chef più promettenti del panorama italiano, grazie alla sua idea innovativa di cucina stellata. Dopo il diploma, conseguito all’Istituto Alberghiero di Darfo Boario Terme, inizia a lavorare nella cucina de l’Albereta di Gualtiero Marchesi, per poi proseguire la sua carriera nei ristoranti stellati di Londra a Parigi per conoscere i segreti del mestiere. Oggi è alla guida del ristorante Lido 84, un luogo incantevole affacciato sul Lago di Garda.

 

Era il 2015 quando Riccardo Camanini è arrivato al Lido84 di Gardone Riviera dove il sottofondo musicale è dato dalle onde del lago. La stella Michelin l’ha seguito a ruota

La gastronomia del Lago di Garda è strettamente legata al suo ambiente, al suo clima e ai prodotti che offre: l’olio d’oliva, gli agrumi come i cedri e i limoni e ovviamente il pesce di lago, senza dimenticare i prodotti offerti dalle montagne immediatamente retrostanti: burro di malga e i formaggi tra cui spicca il Bagoss.

QUAL È IL PIATTO LOCALE CHE AMI CUCINARE?
Il piatto che rappresenta di più in assoluto il lago dalla sponda bresciana è certamente lo spiedo, un piatto strettamente legato ai valori famigliari, conviviale per natura, da condividere: la tradizione prevederebbe gli uccelletti, che ormai sono fuorilegge.
Si tratta di una preparazione molto laboriosa, dalla brace alla pulizia alla cottura delle carni, che si servono accompagnate da polenta e burro, recuperato nelle leccarde sotto gli spiedi che girano per quattro o cinque ore.

QUALI SONO I PRODUTTORI ARTIGIANI CHE APPREZZI, DA CUI TI RIFORNISCI E CHE AMI ANDARE A TROVARE? 
Giusy ed Enrico Orioli sono affinatori di formaggi, grandi conoscitori, oratori e amanti della buona tavola: si trovano al Mercato Coperto di Gavardo. Poi c’è l’Azienda Agricola Biologica con Frantoio Giacomini dei due fratelli Marisa e Valerio Giacomini: Marisa si interessa a sperimentare con capperi, agrumi ed ovviamente olio e olive. Ultimo, ma non per importanza: la Pescheria di Gardone Riviera dei due fratelli Beppe e Paolo Castellini per il migliore pesce di lago.

NON SI PUÒ ANDARE VIA DAL LAGO DI GARDA SENZA AVER MANGIATO…?
Risponderei l’anguilla di lago, ma purtroppo la pesca è stata bloccata. In alternativa, le sardine alla brace e il luccio alla gardesana. Per un pranzo in trattoria, il posto che preferisco – lo amo moltissimo – è il Riolet di Ernesto e Giusy: non si può dire di essere stati sul lago di Garda senza aver mangiato da loro a Fasano Alta frazione di Gardone Riviera.

FacebookTwitterEmailShare
“Il piatto che rappresenta di più in assoluto il lago dalla sponda bresciana è certamente lo spiedo, un piatto strettamente legato ai valori famigliari”.
Riccardo Camanini
CHEF

SAPORE LIFE/ Lago di Garda TRE ESPERIENZE DA NON PERDERE

Vittoriale e Olio del Garda

Lungo le sponde del Lago di Garda l’interazione dell’uomo con la natura si esprime al suo meglio, regalando incredibile bellezza ed eccellenti…

Scopri di più
Le limonaie

Mano a mano che la strada si snoda lungo la sponda del lago di Garda, compaiono in lontananza delle suggestive strutture in pietra: sono le limonaie, insieme di alti pilastri posti…

Scopri di più
Mèreconde

Dette anche “gnocchi dei poveri”, le Mèreconde sono un piatto dagli ingredienti semplici e di facile preparazione. Questo…

Scopri di più

Lago di Garda/ INFORMAZIONI TURISTICHE

SAPORE/ Organizza il tuo viaggio

Sapore/ Marchesi
Viaggio tra Arte e Gusto con Gualtiero Marchesi #inLombardia

Sapore/ Magazine
Alla scoperta di itinerari, sapori, chef e territori #inLombardia

Sapore/ Eventi
Festival del gusto, rassegne, eventi, sagre

Questo sito utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza sul nostro sito. Se desideri saperne di più clicca qui.
Se chiudi questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookie.
X